Al momento di acquistare un’auto nuova, l’acquirente accorto valuterà tutti i pro e i contro di una scelta a GPL anziché a benzina, compresi i costi relativi a bollo e assicurazione.

Diamo uno sguardo d’insieme a vantaggi e svantaggi di un’auto alimentata a GPL.

Non solo propano liquido

Non tutti sanno che il gas di petrolio liquefatto, pur essendo una miscela di idrocarburi derivati dal petrolio, ed anzi scarti di lavorazione del petrolio stesso, è di gran lunga meno inquinante di benzina e diesel. Le microparticelle rilasciate nell’aria, sono inferiori, e le sostanze più pericolose, quali piombo e benzene, del tutto assenti.

Queste prerogative ne hanno fatto un carburante “ecologico”, consentendo la guida, a chi ne fa uso, anche durante i giorni di limitazione del traffico cittadino.

Il GPL soffre limitazioni?

Anni fa, le auto con alimentazione a GPL subivano alcune restrizioni, soprattutto riguardo ai parcheggi, all’attraversamento di tunnel e al trasporto su traghetti.

Oggi, grazie ad una nuova tecnologia tutta italiana, che ha reso gli impianti molto più sicuri, le auto a GPL possono parcheggiare tranquillamente fino al primo piano interrato; possono usufruire dei traghetti, mediante semplice segnalazione; e, sempre limitandosi a indicare il tipo di impianto, possono attraversare gallerie e trafori, con la sola esclusione del Tunnel della Manica.

È conveniente il GPL?

La resa del motore è leggermente inferiore, ma trattandosi comunque di impianti che consentono l’intercambiabilità fra gas e benzina, possono essere usati nella versione a benzina in quei tratti in cui ci sia bisogno della massima ripresa.

Il consumo è lievemente superiore, nell’ordine del 10%, ma il vantaggio grosso è che, all’atto di fare il pieno, il carburante costa la metà.

Il costo di un’assicurazione auto a GPL è superiore rispetto a quella a benzina?

La maggior parte delle compagnie assicuratrici non fanno differenze fra auto a benzina e auto a GPL.

Tuttavia, ce ne sono alcune che praticano una maggiorazione dell’ordine del 4 – 5%, obiettando che è un’auto destinata a percorrere più chilometri, sia per il basso costo del carburante, sia perché può viaggiare anche nei giorni di blocco del traffico. Inoltre, sarebbe maggiormente soggetta a incendi in caso di incidente. La materia è ancora controversa.

Qual è l’assicurazione più conveniente?

Evidentemente, quella che pratica trasparenza, semplicità di linguaggio, puntualità nei pagamenti e prezzi competitivi.

Quali sono i vantaggi legati ad un’assicurazione auto online?

Ci sono vantaggi di tipo economico, grazie all’abbattimento dei costi.

Vantaggi dovuti alla comodità di avere tutto a portata di clic.

E il vantaggio pratico di entrare in contatto diretto con la sede centrale.

Questi motivi spesso coincidono anche con quelli di un’assicurazione conveniente.