Pensando alle possibili cause di incidente, probabilmente in pochi si aspetterebbero che una delle principali è la Retromarcia.

Eppure, da una ricerca condotta dall’Allianz Center for Technology in collaborazione con Continental, emerge infatti che ogni 4 sinistri uno è dovuto alle manovre in retromarcia.
La ricerca è stata condotta su un campione di 3.500 sinistri RC Auto e ha evidenziato che la circostanza più comune nella quale si verificano incidenti che causano danni a persone e cose, con la conseguente richiesta di indennizzo, è la manovra in retromarcia durante il parcheggio.

Quindi ben il 25% dei sinistri, e di questi quasi tutti vanno ad intaccare l’Attestato di Rischio e quindi la Classe di Merito Universale (CU), con conseguenze certo poco piacevoli anche per il costo della propria Assicurazione Rc Auto.
Nei casi di incidente in retromarcia, la grande maggioranza avviene infatti durante l’uscita da un parcheggio.
Andando poi ad osservare più nel dettaglio i dati, sorprende la scoperta che quasi un incidente su due è causato da un urto con auto parcheggiate e, paradossalmente, uno su 5 avviene tra due auto che stanno entrambe svolgendo una manovra di retromarcia.

A salire sul banco degli imputati sono le dimensioni e il design dei modelli di auto più recenti. La tendenza a creare auto di notevoli dimensioni – come i SUV – ha ridotto lo spazio destinato agli specchietti retrovisori.
La maggiore altezza dei veicoli unita alle dimensioni più contenute degli specchietti sacrifica la visuale del guidatore che finisce con il percepire in maniera distorta le distanze.

Se a ciò si aggiunge il fatto che le dimensioni dei parcheggi sono rimaste calibrate per veicoli di dimensioni più ridotte, si comprende meglio il motivo per il quale il rischio di urtare altre auto sia cresciuto.
Nemmeno i sensori di assistenza al parcheggio sembra possano essere d’aiuto, anzi, stando ai dati raccolti, l’incidenza dei sinistri in retromarcia è aumentata del 30% negli ultimi anni.
Una soluzione per assicurarsi anche contro questo genere di sinistri è stipulare una Polizza abbinando alla Responsabilità Civile anche la garanzia Kasko, in grado di coprire tutti i rischi derivanti dalla circolazione del veicolo e quindi anche i Sinistri Con Colpa.

A differenza della RC Auto, che copre esclusivamente i danni causati a terzi, la polizza Kasko estende infatti la copertura assicurativa anche al proprio mezzo.
Così, se si causa un danno a seguito di un urto con un altro veicolo in fase di parcheggio oppure di un urto contro un ostacolo fisso (un muretto, un albero, un palo…) si può richiedere alla propria Compagnia di Assicurazione un indennizzo.