Proprio come avviene per le automobili, anche gli appassionati delle due ruote devono confrontarsi con l’intricato universo delle assicurazioni, affrontando spesso questioni che sono fonte di numerosi dubbi.

Una delle questioni che genera più perplessità riguarda l’assicurazione di moto da cross.

Si tratta di particolari motoveicoli creati per gli appassionati del fuori strada, che amano i percorsi sterrati o comunque caratterizzati da notevoli asperità del terreno. A questo proposito va subito operata una distinzione fondamentale: molti tendono, infatti, a chiamare e considerare “moto da cross” anche moto che in realtà non vanno definite come tali. Esiste, infatti, una strettissima affinità di forme ed estetica tra le vere moto da cross e le moto da enduro. Al di là delle somiglianze esteriori, tuttavia, le differenze sono fondamentali: le moto da enduro sono motoveicoli creati ed equipaggiati per poter circolare sulle normali strade urbane ed extraurbane; le vere moto da cross, invece, non possono per legge circolare su strada, ma solo su pista, anche perché sono sprovviste di targa. É necessario sottolineare, inoltre, che per le stesse ragioni le moto da cross non possono circolare liberamente neppure nei boschi o su percorsi sterrati di campagna.

Questa differenza risulta quindi estremamente importante nel momento in cui bisogna pensare all’assicurazione delle moto da cross.
L’unica modalità di utilizzo di una moto da cross secondo la legge è quella che prevede la circolazione su piste autorizzate, cioè quelle certificate, approvate ed omologate dalla FMI, la Federazione Motociclistica Italiana. Su questo tipo di circuiti è possibile accedere con la propria moto oppure prenderne una a noleggio. Il servizio fondamentale offerto sulle piste autorizzate è quello che prevede la possibilità di stipulare un’assicurazione temporanea, che copre il periodo di utilizzo della moto da cross sulla pista.
Fondamentalmente non esiste quindi, per le moto da cross, qualcosa che sia paragonabile all’Assicurazione Auto.

Purtroppo questa circostanza esclude del tutto anche la possibilità di poter assicurare una moto da cross contro il furto. Questo comporta, per i possessori di un motoveicolo del genere, l’impossibilità di essere tutelati in questo tipo di situazioni e la necessità di provvedere ad una buona custodia della moto.
Resta invece assolutamente possibile assicurare una moto da enduro che, come detto, è omologata alla circolazione su strada. I numerosissimi siti di Assicurazione Auto Online offrono un’ampia gamma di proposte a prezzi concorrenziali e costituiscono, quindi, una concreta opportunità di risparmio.