Per chi vuole risparmiare sul premio della propria assicurazione auto, e utilizza l’auto solo per poco tempo o non percorre molti chilometri, la soluzione ideale è senza dubbio l’assicurazione auto temporanea.

A seconda della tipologia scelta, le assicurazioni auto temporanee sono valide per un determinato periodo o fino ad un preciso chilometraggio. La polizza auto temporanea giornaliera è utile per chi vuole spostare il proprio veicolo da un luogo ad un altro come, per esempio, lo spostamento necessario per portare l’auto a demolirla. Mentre per chi utilizza la propria auto solo durante sporadici viaggi, potrebbe essere conveniente semplicemente stipulare un’assicurazione temporanea per un fine settimana, o fino ad un massimo di tre mesi per quelli che utilizzano la propria auto solo in determinate stagioni, magari d’estate.

Le assicurazioni auto temporanee hanno un costo base più basso rispetto ad una normale assicurazione e permettono una copertura parziale nel tempo o nel numero di chilometri effettuabili, che eventualmente può essere estesa, se necessario. Rientrano nella categoria delle assicurazioni temporanee quelle a chilometri, definite anche “pay for use”: è facilmente intuibile che questo tipo di assicurazione conviene a chi non usa frequentemente la propria auto o a chi percorre solo brevi tratti di strada. Vediamo ora nel dettaglio i costi delle assicurazioni temporanee. Per quella giornaliera, al momento del contratto si decide quanti giorni in una settimana, in un mese o in un anno si desidera utilizzare la propria auto e si paga la polizza solo per quel periodo. Gli studi effettuati evidenziano che questo tipo di assicurazione conviene se l’auto viene usata meno di quattro mesi all’anno. Il risparmio può raggiungere il 50% rispetto ad un’assicurazione tradizionale se si circolano 10 giorni all’anno per poi scendere fino al 25% man mano che si raggiungono i 100 giorni solari. Speculare è l’assicurazione temporanea a chilometri, dove il costo dipende dai chilometri effettuati: anche qui l’ammontare totale si calcola moltiplicando il premio base per il numero di chilometri che si intendono effettuare in un anno. In tal caso i chilometri vengono misurati dalla compagnia assicuratrice tramite l’utilizzo di un dispositivo satellitare. A secondo del tipo di assicurazione temporanea stipulata, al superamento dei chilometri o dei giorni pattuiti, potrebbero scattare penali o si potrebbe adeguare in maniera automatica il premio della polizza auto temporanea.