Considerando che in Italia ci sono circa 50 milioni di veicoli circolanti e vengono denunciati 2 milioni di sinistri Rc Auto, il tema della sicurezza stradale incontra spesso l’interesse delle Compagnie di Assicurazione e delle case automobilistiche.

Proprio queste ultime sono da sempre impegnate nella ricerca e nell’implementazione di nuove forme di tutela della sicurezza.

Alcuni dei sistemi sono stati inventati e brevettati talmente tanti anni fa da rendere la loro presenza quasi scontata a bordo delle automobili: ad esempio le cinture di sicurezza, l’ABS, gli Airbag e così via…
Altre tecnologie invece sono oggi allo stato iniziale, così come accade per il Sistema di Frenata Automatica d’Emergenza.

Si tratta di un sistema automatico che funziona con o senza l’intervento del guidatore: rileva tramite un radar anteriore la presenza di un veicolo davanti alla propria autovettura; una volta superata la distanza prestabilita di sicurezza, il veicolo frena automaticamente indipendentemente dalla volontà del guidatore distratto.

Se anche una eventuale sterzata del guidatore e l’intervento del sistema frenante non sono sufficienti a evitare la collisione, il sistema automatico di frenata d’emergenza applica la massima pressione possibile sui freni per contribuire a ridurre l’impatto.

Il dato interessante riguarda la stima numerica degli incidenti che sono stati evitati grazie a questa frenata automatica: si calcola che, se applicata a tutti i veicoli, sarebbe in grado di ridurre sensibilmente i tamponamenti su strade urbane ed extraurbane.

Lo studio è stato condotto da Euro NCAP in collaborazione con ANCAP: i dati sono stati incrociati e sottoposti a esperti del mestiere, come industria, governi, associazioni di consumatori e Assicurazioni Rc Auto.

Confrontando il numero di collisioni fra auto che disponevano del sistema di frenata automatica e quelle che ne erano prive, appare evidente una diminuzione dei tamponamenti di circa il 38%.

Il dato è confortante e potrebbe rappresentare un incentivo per lo sviluppo, una tutela per la propria persona e per la propria Classe di Merito Universale (CU).

Insomma, buone prospettive in termini di sicurezza e un potenziale investimento per risparmiare sulla propria Assicurazione Auto!