La Legge 40 del 2007 (Decreto Bersani) in ambito assicurativo viene applicata nel momento in cui si acquista un’auto: nuova o usata, non fa differenza.

Grazie al Decreto, è possibile acquisire la classe di merito più bassa maturata dal cliente stesso o da un suo parente, su un’auto di loro proprietà.
All’acquisto del nuovo veicolo, quindi, possono beneficiare di tale agevolazione coloro che sono già in possesso di un’automobile con relativa polizza RC e desiderano assicurarne un’altra, nuova o usata ma con le stesse caratteristiche, nonché uno dei familiari stabilmente conviventi e proprietari di ulteriori veicoli di famiglia.
Affinché l’agevolazione risulti valida, devono coincidere il proprietario del veicolo da assicurare e quello del veicolo di cui si utilizza l’attestazione dello stato di rischio, oppure i proprietari dei veicoli devono appartenere allo stesso nucleo familiare e quindi risultare stabilmente conviventi, come da certificazione mediante Stato di Famiglia. Questo, rappresenta un aspetto da chiarire, in merito alla Legge Bersani sull’assicurazione auto e il cambio residenza.
Al momento della stipula del contratto per il veicolo aggiuntivo, il veicolo di cui si utilizza l’attestazione di rischio deve essere regolarmente assicurato e circolante.
L’agevolazione sulla classe di merito non è applicabile se il veicolo è intestato a una persona giuridica, ad esempio a una società.

La Legge Bersani sull’assicurazione auto e il cambio di residenza

Fin dall’entrata in vigore della legge, una delle domande più frequenti è stata quella relativa alla possibilità o meno di potere mantenere la propria classe di merito – acquisita grazie alla possibilità sopra citata – nonostante ci si trovi a dovere cambiare residenza.
Al momento della stipula del contratto per la nuova Assicurazione Auto, avvenuta dopo avere accertato che il richiedente sia stabilmente convivente con il proprietario del veicolo di cui si chiede l’acquisizione della classe di merito, la polizza inizia a vivere di vita propria. Se lui o uno dei familiari cambiano residenza, il cliente continua a mantenere la medesima classe, la quale si modifica soltanto in caso di incidenti con responsabilità.
Detto ciò, la Legge Bersani considera il momento dell’iscrizione nei registri dei comuni. Per chi si trova nella condizione di volere acquisire la classe di merito più bassa di un familiare con il quale ancora non si convive ma ne è prevista la possibilità, bisogna precisare che la stipula del contratto per il veicolo aggiuntivo deve essere successiva alla attestata iscrizione nei registri del comune e relativo inserimento nel nuovo Stato di Famiglia.