Assicurazione Auto MultaIn tema di Assicurazione Auto, grazie all’importante svolta legata al processo di dematerializzazione dei documenti, si era in un primo momento pensato che da subito fosse possibile controllare e multare i proprietari dei veicoli non in regola tramite telecamere, autovelox o strumenti elettronici.

Circolando con un’auto sprovvista di copertura RCA, sarebbe bastato passare sotto una telecamera per vedersi recapitare a casa una salatissima contravvenzione. Tutto questo non è invece ancora possibile, lo sarà in futuro, ma al momento gli strumenti per accertare automaticamente la copertura assicurativa RC Auto e la revisione dei veicoli non sono ancora stati omologati.

Ne consegue che fino ad una prossima messa in regola di questi dispositivi, senza la presenza degli agenti delle Forze dell’Ordine non sarà possibile multare alcun proprietario a causa della mancanza copertura o della revisione scaduta.

Il Ministero ha specificato che per essere pienamente operativi serviranno ovviamente dei dispositivi omologati, i quali non sono ancora reperibili sul mercato. Non è neanche possibile far partire degli inviti automatici per fornire informazioni agli organi di Polizia Stradale.

E gli attuali dispositivi attualmente presenti sulle nostre strade?

Potranno ovviamente rimanere a disposizione delle Forze dell’Ordine, agevolando e velocizzando il loro lavoro, ma non potranno prescindere dalla presenza costante dell’agente in divisa che potrà notificare immediatamente l’infrazione o documentare adeguatamente la causa di mancata contestazione immediata.

Il formatore della polizia locale per la Regione Lombardia, Maurizio Marchi, si è espresso in modo categorico durante una conferenza tenuta nel comune di Quistello (MN): “Il problema è complesso – ribadisce – perché in Italia le sanzioni per la violazione del codice possono essere fatte solo in due modi: con la presenza del  vigile o attraverso dispositivi ottici e informatici. Questi, per essere validi, devono essere omologati per una specifica funzione. Per esempio gli apparecchi autovelox o i tutor autostradali sono omologati solo per il superamento del limiti di velocità; i rosso stop per le infrazioni semaforiche, i varchi elettronici per le violazioni degli accessi alle ZTL… Così se a un varco ZTL passa un veicolo non autorizzato, ma che contemporaneamente non è in regola con la revisione, la polizia locale può elevare contravvenzione solo per il passaggio vietato. Nel caso il vigile sia materialmente presente, allora può contestare anche la mancata revisione. Nel caso delle telecamere di sicurezza, non si possono dare multe automatiche. Serve sempre la presenza del vigile”.