Si parla di assicurazione auto semestrale quando si fa riferimento ad una assicurazione auto della durata di soli sei mesi, a differenza della classica annualità completa. Richiedere una polizza semestrale può essere particolarmente conveniente per coloro i quali conoscono perfettamente le proprie esigenze personali e sanno di dover utilizzare l’auto solo per un periodo di tempo ridotto, che non supera i sei mesi nell’arco dell’anno. Richiedendo questo tipo di polizza, il cliente acquista una copertura assicurativa limitata nel tempo e nelle modalità, con una scadenza ben precisa ed un relativo costo finale sostanzialmente ridotto.

Nel momento in cui si richiede un preventivo per un’assicurazione semestrale, è bene ricordare quali sono i principi che regolano questo particolare prodotto. Solitamente ad un costo inferiore della polizza semestrale, rispetto a quella annuale, corrisponde un aumento considerevole nella definizione delle franchigie, somma sulla quale la compagnia è obbligata a rivalersi nel caso in cui il cliente ecceda nei limiti temporali e nelle modalità di utilizzo del veicolo.

All’atto della stipula del contratto, infatti, l’assicurato ha l’obbligo di comunicare alla compagnia assicuratrice che intende richiedere un’assicurazione auto semestrale e comunicare il periodo di validità della polizza stessa. Richiedere un’assicurazione semestrale, sia per l’auto che per i motocicli, può essere molto vantaggioso per il cliente, in quanto il premio finale risulta decisamente inferiore rispetto a quello a copertura annuale, soprattutto se il veicolo assicurato viene utilizzato solo saltuariamente e per un periodo dell’anno limitato.

Per contro decidere di stipulare una polizza a copertura semestrale può risultare limitativo per i clienti che non conoscono, a priori, il periodo di utilizzo della polizza stessa. Per questi casi esistono numerose compagnie che permettono ai propri clienti di stipulare un normale contratto annuale, da “congelare” durante i periodi di inutilizzo. ConTe.it permette, infatti, di sospendere la polizza fino a due volte nell’arco di un’annualità, finché non sarà necessaria la riattivazione. Richiedere la sospensione della polizza non richiede alcun costo, ma non può essere effettuata nei primi e negli ultimi trenta giorni di validità del contratto.

Avere la possibilità di sospendere una polizza assicurativa permette al cliente di decidere in piena autonomia quali sono i periodi in cui necessita della copertura assicurativa, e quelli in cui sa per certo che il veicolo non verrà utilizzato. In questo modo è possibile sfruttare la polizza nei periodi di reale bisogno.