Affrontando la vasta materia delle Assicurazioni Auto, ciò che molte coppie si domandano è se la moglie possa acquisire la classe di merito del proprio coniuge. La domanda sorge spontanea soprattutto nel caso in cui la signora non possieda una propria storia assicurativa e, avendo acquistato un’auto nuova o usata, si presenta il problema di dover partire dall’ultima classe.

Secondo la normativa vigente, è possibile evitare il lungo percorso di risalita per giungere alle classi più alte, che comportano premi assicurativi meno onerosi. In particolar modo, la procedura è regolata dagli articoli della legge Bersani sull’assicurazione auto della moglie. Questo particolare decreto, infatti, permette di acquisire la classe di merito di un parente convivente, quindi appartenente allo stesso Stato di famiglia, purché si abbia a che fare con veicoli della stessa categoria.

É fondamentale, per poter usufruire dei benefici che derivano dall’applicazione del decreto, che i due coniugi siano conviventi, che la polizza di cui si erediterà la classe sia attiva, e che si venga in possesso dell’auto sulla quale si vuole trasferire la classe di merito tramite l’acquisito. Inoltre, e questo va ricordato con attenzione, la moglie che voglia acquisire la classe di merito del coniuge non deve avere una precedente storia assicurativa.
I benefici che si acquisiscono usufruendo della legge Bersani sull’Assicurazione Auto della moglie possono essere definiti sicuramente duraturi, dal momento che rimangono in essere anche in caso di separazione, divorzio o decesso.

I vantaggi sono quindi evidenti, ma è necessario sottolineare che acquisire la classe di merito del coniuge non vuol dire pagare un premio assicurativo esattamente equivalente. Restano, infatti, validi tutti i criteri che vengono normalmente valutati dalle compagnie per calcolare il costo dell’Assicurazione Auto. Il sesso differente, l’età, ma soprattutto il fatto di non avere una reale storia assicurativa alle spalle influiranno comunque sulla cifra finale.
Per richiedere l’applicazione della legge Bersani è sufficiente presentare alla compagnia assicurativa, in sede di realizzazione del preventivo, la copia dello Stato di famiglia, il libretto di circolazione dell’auto che si intende assicurare e l’attestato di rischio del coniuge del quale si desidera acquisire la classe di merito.
Anche nel caso in cui si intenda stipulare un’Assicurazione Auto Online, è sufficiente indicare nel preventivo la volontà di avvalersi del decreto Bersani. In questo modo, si otterrà un preventivo per l’Assicurazione Auto che si potrà rivelare doppiamente vantaggioso: le assicurazioni on line, infatti, sono sempre un passo avanti per qualità, assistenza e prezzi vantaggiosi.