assicurazione auto dematerializzazioneA decretarlo è proprio il Ministero degli Interni, il quale ha emanato una circolare in data 1 Settembre 2016 che stabilisce che “in sede di controllo, può essere esibito agli organi di polizia stradale anche un certificato di assicurazione in formato digitale o una stampa non originale” per dimostrare la copertura assicurativa.

Non essendo più necessario neanche possedere il Certificato di Assicurazione in forma cartacea, per evitare problemi, si consiglia comunque di avere sempre a disposizione una copia almeno sullo smartphone.

Vediamo nel dettaglio: “nel caso di stipulazione di contratti di assicurazione obbligatoria della responsabilità civile derivante dalla circolazione dei veicoli a motore, la trasmissione del Certificato di Assicurazione avviene su supporto cartaceo tramite posta o, ove il contraente abbia manifestato il consenso […], anche tramite posta elettronica”.

Fino a questo punto la normativa dice che le Compagnie di Assicurazione Auto possono inviare ai propri clienti il Certificato di Assicurazione anche tramite posta elettronica. La circolare del Ministero degli Interni si spinge però oltre a maggior tutela di tutti gli automobilisti italiani.

[…] 9 o una stampa non originale del formato digitale stesso, senza che il conducente possa essere sanzionato per il mancato possesso dell’originale del Certificato di Assicurazione obbligatoria […] o senza che […] possa essere richiesta la successiva esibizione di un certificato originale in formato cartaceo”.

Ottime notizie per tutti gli Italiani, che potranno finalmente abbandonare la lettera cartacea in favore di una più pratica (ed ecologica) email!