assicurazione auto 15 giorniDa quando è stato abolito il tacito rinnovo per ogni Assicurazione Auto, è diventata abitudine per molti italiani quella di rinnovare la propria Polizza RC Auto soltanto 15 giorni dopo la scadenza. Scopriamo subito il perché.

A darci una prima risposta è direttamente il Ministero dell’Interno, che il 14 febbraio 2013 ha pubblicato una circolare nella quale specifica che “per un periodo limitato di quindici giorni dalla scadenza, l’assicurato, in attesa di sottoscrivere un altro contratto in tempo utile, durante tale periodo può continuare a esibire il certificato e il contrassegno scaduti”.

Di conseguenza, seppure il tagliando della propria Assicurazione Auto sia scaduto, è comunque possibile circolare per altri 15 giorni successivi alla scadenza della Polizza Auto. In presenza di un Certificato di Assicurazione scaduto entro questo lasso temporale, nessuno potrà dunque essere multato.

Questa decisione è stata presa dal Ministero per venire incontro a tutti gli automobilisti italiani a seguito all’abolizione del tacito rinnovo. Infatti fino al 2012 tutte le Polizze venivano rinnovate automaticamente per l’anno successivo grazie a una clausola contenuta nel contratto.

Cosa comportava questa prassi?

Che moltissimi italiani non avevano nemmeno una precisa idea di quando l’Assicurazione sarebbe effettivamente scaduta, quindi con l’abolizione di questa clausola si sarebbe rischiato un boom di rinnovi tardivi e di auto scoperte, seppur magari per brevi periodi.
Va anche sottolineato che questa decisione è stata presa unicamente per incentivare un mercato assicurativo fondato sulla libera concorrenza, in cui ogni automobilista, non essendo legato da vincoli particolari, può ogni anno scegliere in completa autonomia l’offerta migliore per la propria Assicurazione Auto.

Oggi, infatti, con la scadenza della Polizza cessa anche qualsiasi legame con la Compagnia di Assicurazione e spetta all’automobilista muoversi per il rinnovo o stipulare un contratto con un’altra società.

Per permettere una ricerca che possa portare a risultati soddisfacenti per ogni cittadino, è stato di conseguenza introdotto questo periodo di 15 giorni di tolleranza al termine del proprio Contratto di Assicurazione. Durante questo periodo, che decorre dalla scadenza della RC Auto, è consentito il prolungamento della vecchia copertura fino appunto a 15 giorni.

All’interno di questo periodo, tutte le Compagnie di Assicurazione Auto devono garantire copertura al cliente, indipendentemente dalla scelta di rinnovare con loro stesse o di migrare verso altre società operanti nel settore.

Quel che ancora una volta, l’ultima in questo articolo, va ribadito, è che in questo intervallo di tempo il conducente risulta in regola con il Codice della Strada.